Itinerari

Da Roccalumera si raggiungono facilmente le più importanti e affascinanti mete turistiche della Sicilia Orientale:  Forza d’Agrò,  Letojanni,  Taormina, Giardini Naxos, Castelmola,  Gole Alcantara, Parco Naturale dell’Etna,  Acitrezza, Acicastello e Catania

Letojanni

letojanniLetojanni con il suo litorale bagnato da un mare limpido e cristallino, spettacolare di giorno e divertente di notte quando inizia la movida di tutti i locali che si trovano sul lungomare e che si affacciano sulle spiagge

Forza D’Agrò

forzadagroForza d’Agrò terra antica tra Messina e Catania, é bagnata dal Mare Ionio nel quale si specchia dall’alto dei suoi 420 metri. Questa piccola cittadina negli ultimi anni è riuscita ad adattarsi ai vari tipi di turismo; dal giovane che cerca il divertimento, all’adulto stanco della caoticità mondana. Entrambi si immergono nella quiete e nel verde di questo paese che dominato dal castello conserva un chiaro impianto medievale con le sue case addossate le une alle altre tra stretti vicoli. Bellissima la vista del castello e della sua guardiola dalle mura fortificate, la quattrocentesca Cattedrale della SS. Annunziata, la chiesa della Triade con il suo scenografico Arco Durazzesco e l’annesso Convento degli Agostiniani. Non si può far a meno di assaporare la cucina locale che sintetizza in una armoniosa ed originale fusione, quanto di meglio questa terra vivace e generosa sa offrire. Ogni piatto, dal più semplice al più elaborato, manifesta creatività, fantasia, in una festa di colori e di sapori da ammirare e gustare.

Taormina e Isola Bella

TaorminaTaormina è una delle indiscusse capitali turistiche della Sicilia, privilegiata da un’incantevole posizione naturale e abbellita da grandiosi e antichi monumenti. Da sempre meta preferita di poeti e scrittori, definita “Perla dello Jonio”, è una località raffinata e signorile, conosciuta in tutto il mondo. Adagiata su un terrazzo naturale a picco sul mare, la città offre al turista panorami mozzafiato,  dominati dal grandioso vulcano dell’Etna. Camminando per la città di Taormina è possibile visitare alcuni monumenti, tra i più significativi: il Duomo di Taormina, la Chiesa Anglicana, l’Odeon, il Palazzo Corvaja,  che fanno di Taormina una vera città d’arte.
Il monumento più importante della città di Taormina è il Teatro Greco-Romano, secondo in grandezza dopo quello di Siracusa, ma unico ed impagabile per le sensazioni che riesce a suscitare nel visitatore. Il teatro è oggi sede di  eventi artistici e culturali di importanza internazionale. Ma Taormina offre anche un mare incantevole. Dal centro  si possono raggiungere le belle spiagge affacciate sullo Ionio, con angoli di unica bellezza: Giardini Naxos, Mazzarò e Isola Bella, quest’ultima dichiarata riserva naturale e sito di interesse storico e artistico.

Castelmola

castelmolaUna visita merita il borgo medievale di Castelmola, posto sulla cima della rocca che sovrasta Taormina. Castelmola domina tutta la costa Jonica della Sicilia, regalando panorami mozzafiato e un passato ricco di arte, storia e tradizioni millenarie che ancora oggi non mancano di affascinare.

Giardini Naxos

giardini naxosPrima colonia Greca in Sicilia, ai piedi dell’Etna, sintetizza un pò tutte le bellezze e le attrattive turistiche di quest’isola: un clima mite, un’ampia insenatura ornata da splendide spiagge, suggestive vestigia archeologiche per una vacanza nel cuore del Mediterraneo.
La millenaria storia di Giardini Naxos è ben sintetizzata nel Museo archeologico e nel vicino parco, dove si possono ammirare i suggestivi resti dell’antica Naxos, tra cui tratti delle mura, ruderi di abitazioni e le fondamenta di un grande tempio.
Giardini Naxos offre al turista bellissime spiagge ben attrezzate ideali per trascorrere  giornate di riposo e di divertimento. La cucina, come nella maggior parte delle località siciliane, è ricca e saporita; vengono esaltati i profumi e i sapori del pesce locale, mentre nei dessert e nella pasticceria a farla da padroni sono gli aromi della mandorla e degli agrumi. Sicuramente da non perdere una rigenerante e rinfrescante granita alla mandorla.  Giardini Naxos è facilmente raggiungibile in poco meno di mezz’ora dalla nostra struttura.

Gole dell’Alcantara

gole alcantaraLe Gole dell’Alcantara sono una meta irrinunciabile per gli amanti della natura intatta e degli itinerari naturalistici. Esse di trovano nei pressi di Francavilla di Sicilia, nella Valle dell’Alcantara dove scorre l’omonimo fiume. Il Fiume Alcantara ha creato lungo il suo corso una valle che costituisce un paesaggio geologico assolutamente unico al mondo. Il Fiume Alcantara deve la sua fama proprio alle particolari formazioni laviche oggi visibili in diversi tratti del suo corso. Dall’incontro di acqua e fuoco prende vita un paesaggio di stupefacente bellezza divenuto una meta di grande attrazione.

Etna

etnaLa bellezza  dell’Etna non sta soltanto nella grandiosità delle eruzioni e nelle colate di lava incandescente. Attorno al grande vulcano si estende un ambiente unico e impareggiabile, ricco di suoni, profumi e colori. Un  paesaggio incantevole, protetto da un parco naturale che chiunque si trovi in Sicilia non può mancare di visitare.

Acicastello e Acitrezza

acicastelloAltre due  meraviglie della nostra costa Jonica sono Aci Castello e Acitrezza, borghi marinari circondati da mito e leggenda. Il castello di Aci Castello è in nera pietra lavica. Questa fortezza normanna è arroccata su uno sperone di roccia sul mare. Dalla cima si gode di una bella vista sui Faraglioni dei Ciclopi.
Aci Trezza fu invece il paese in cui Giovanni Verga ambientò il famoso romanzo “I Malavoglia” (1881) e nel quale, nel 1948, venne girato il film “La terra trema” di Luchino Visconti e Antonio Pietrangeli, realizzato con attori non professionisti abitanti del  luogo.
Acitrezza si è trasformata in animata località balneare, meta di un turismo conquistato e dall’intatta bellezza dell’ambiente marino. Aci Trezza è un centro peschereccio di antica e notevole tradizione, famoso per il suo particolare paesaggio. Il panorama di Aci Trezza è dominato dai faraglioni dei Ciclopi, otto pittoreschi scogli basaltici che, secondo la leggenda, furono lanciati da Polifemo ad Ulisse durante la sua fuga.

Comments are closed.